Valutazioni dei tori in Centro Genetico (Modello 7)

La scheda utilizzata per la valutazione morfologica dei tori al Centro Genetico è simile a quella utilizzata per gli animali in razza; il metodo è quello della valutazione lineare del carattere mediante l'uso di valori numerici variabili in modo continuo tra due estremi biologici.

valutaz morfologiche


Le caratteristiche valutate si dividono nelle seguenti sezioni:

1 Intestazione
2 Elenco soggetti
3 Dati da rilevare: 3a Stato di nutrizione
3b Dimensioni
3c Arti
3d Muscolosità e finezza

3e Caratteri di razza
3f Tipo ed armonia

1 Intestazione

Vi è riportato l'indicazione del Turno oggetto di valutazione e la data di stampa del modello. Al termine della compilazione l'Esperto dovrà apporre la data del rilievo, il proprio codice e la firma.

valutaz morfologiche

2 Elenco soggetti

In questa sezione sono riportati esclusivamente i numeri di collare dei tori da valutare.

valutaz morfologiche

3 Dati da rilevare


3a Stato di Nutrizione

Nonostante le condizioni standard e controllate del Centro Genetico leggere diversità nelle condizioni nutrizionali dei soggetti possono essere rilevate.

Si analizzano le zone del costato per una maggiore o minore evidenza delle costole, il garrese ed il dorso per la maggiore o minore evidenza delle apofisi trasverse e spinose delle vertebre, l'attacco della coda e la fossa sottostante (tasto del cimiero) per la presenza di depositi di grasso, il pelo più o meno lucido.

Si utilizzano codici da 1 a 9 secondo le indicazioni seguenti:valutaz morfologiche

9 : animale estremamente grasso

8 : animale molto grasso

7 : animale grasso

6 : animale normale tendente al grasso

5 : animale normale

4 : animale normale tendente al magro

3 : animale in condizioni precarie

2 : animale in condizioni molto precarie

1 : animale in condizioni estremamente precarie.


 

3b Dimensioni

valutaz morfologicheALTEZZA AL GARRESE

Si riporta la misura in cm rilevata mediante asta graduata dal personale del Centro Genetico la settimana antecedente la valutazione

LUNGHEZZA TRONCO

Si riporta la misura in cm rilevata mediante asta graduata dal personale del Centro Genetico la settimana antecedente la valutazione

PESO

Si riporta la misura in kg rilevata mediante bascula.

TAGLIA

Con il termine taglia si intende la combinazione di statura, lunghezza e diametri trasversali di un soggetto.

I punteggi massimi (>90) saranno per animali alti, lunghi e larghi, che quindi hanno avuto un notevole sviluppo somatico sia della parte scheletrica che muscolare, indice questo di ottimi accrescimenti giornalieri; viceversa otterranno punteggi minimi (<75) i soggetti piccoli di statura, corti e stretti che denotano deficienze nello sviluppo.

3c Arti
valutaz morfologiche

ARTI ANTERIORI (visti da davanti)
valutaz morfologiche
Si prende in considerazione la torsione dell'asse digitale

9 : estremamente mancini

8 : molto mancini

7 : mancini

6 : tendenzialmente mancini

5 : in appiombo

4 : tendenzialmente cagnoli

3 : cagnoli

2 : molto cagnoli

1 : estremamente cagnoli


ARTI POSTERIORI (di lato)

Degli arti posteriori si considera l'angolo al garretto (angolo formato dalla gamba e dallo stinco ed avente come vertice l'articolazione del garretto).
valutaz morfologiche

9 : estremamente stangati

8 : molto stangati

7 : stangati

6 : tendenzialmente stangati

5: in appiombo

4 : tendenzialmente falciati

3 : falciati

2 : molto falciati

1 : estremamente falciati




3d Muscolosità e Finezza

In questa sezione si prende in considerazione esclusivamente lo sviluppo muscolare nelle regioni indicate.

valutaz morfologiche

GARRESE

Se ne rileva la larghezza alla sommità. Esso deve risultare ampio, muscoloso, unito con continuità con il collo, con le spalle ed il dorso.

9 : estremamente largovalutaz morfologiche

8 : molto largo

7 : largo

6 : tendenzialmente largo

5 : intermedio

4 : tendenzialmente appuntito

3 : appuntito

2 : molto appuntito

1 : estremamente appuntito


SPALLE


Con la voce spalle si intende la muscolatura presente nelle zone zoognostiche della spalla, del braccio, del gomito e dell'avambraccio.
valutaz morfologiche

 

9 : estremamente muscolose

8 : molto muscolose

7 : muscolose

6 : tendenzialmente muscolose

5 : intermedie

4 : tendenzialmente scarne

3 : scarne

2 : molto scarne

1 : estremamente scarne




LARGHEZZA LOMBI

I lombi devono essere lunghi, larghi, orizzontali e muscolosi, continuare armonicamente con il dorso che dovrà risultare altrettanto largo e muscoloso. Questa zona è molto importante in quanto sono presenti tagli di prima qualità. La larghezza si valuta con vista superiore nella parte mediana.

valutaz morfologiche

 

9 : estremamente larghi

8 : molto larghi

7 : larghi

6 : tendenzialmente larghi

5 : intermedi

4 : tendenzialmente stretti

3 : stretti

2 : molto stretti

1 : estremamente stretti



SPESSORE LOMBI


(visto di fianco, valutato nella parte mediana)

9 : estremamente spessi valutaz morfologiche

8 : molto spessi

7 : spessi

6 : tendenzialmente spessi

5 : intermedi

4 : tendenzialmente sottili

3 : sottili

2 : molto sottili

1 : estremamente sottili


MUSCOLOSITA' COSCIA

Con muscolosità della coscia si intende propriamente lo sviluppo della muscolatura delle zone zoognostiche della coscia e della natica. Nel caso di coscia sviluppata saranno anche evidenti i caratteristici solchi di divisione dei singoli muscoli.
valutaz morfologiche

 

9 : estremamente sviluppata

8 : molto sviluppata

7 : sviluppata

6 : tendenzialmente sviluppata

5 : intermedia

4 : tendenzialmente scarsa

3 : scarsa

2 : molto scarsa

1 : estremamente scarsa


PROFILO NATICA

Il profilo della natica è valutato osservando l'animale dal fianco. Si attribuiranno codici alti per natiche molto convesse e muscolatura molto discesa verso il garretto, mentre i codici bassi saranno riservati per natiche con profilo rettilineo e muscolo poco disceso verso il garretto.

valutaz morfologiche

 

9 : estremamente convesso

8 : molto convesso

7 : convesso

6 : tendenzialmente convesso

5 : intermedio

4 : tendenzialmente rettilineo

3 : rettilineo

2 : tendenzialmente concavo

1 : concavo

FINEZZA

In questa sezione si esamina la finezza con riferimento allo scheletro ed alla pelle.

SCHELETRO

Si valuta la maggiore o minore finezza e quindi leggerezza. Per la valutazione si prendono in considerazione gli stinchi, le articolazioni del garretto e del ginocchio, la testa e la coda.

valutaz morfologiche

 

9 : estremamente fine

8 : molto fine

7 : fine

6 : tendenzialmente fine

5 : intermedio

4 : tendenzialmente grossolano

3 : grossolano

2 : molto grossolano

1 : estremamente grossolano

 

 

3e Caratteri di razza

In questa sezione si prendono in considerazione aspetti esteriori che non sono valutati con una descrizione lineare, ma categorica, cioè ad ogni codice corrisponde una descrizione del carattere

valutaz morfologiche

MANTELLO (COLORE)

Si rileva la colorazione del mantello:

1 mantello molto chiaro
: il mantello è tendenzialmente bianco con uniche eccezioni il contorno scuro degli occhi e leggerissime sfumature sul collo e sul braccio.

2 mantello intermedio : il mantello è chiaro con sfumature grigie sul braccio e sul collo. Il contorno degli occhi è nero.

3 mantello fromentino : il mantello ha peli rosso-fromentino su collo, spalle, addome e piatto della coscia; la testa è chiara; possono esserci dei peli più scuri sul braccio e sul collo.

4 mantello grigio scuro : sono scuri il collo, il braccio, la coscia e parte della testa e del ventre.

5 mantello molto scuro : il mantello è molto scuro, bruno-nerastro con unica parte chiara il dorso, la parte superiore della testa (fronte e tempie) ed il contorno del musello.

NOTE

Le annotazioni sono:

BF = brachignatismo (animale Bifo)

TL = testa lunga e stretta

MO = monorchidismo o criptorchidismo

LD = linea dorsale avallata

CI = cinghiatura

AD = arti anteriori divaricati

RA = arcatura o rampinismo arti anteriori

PX = arti posteriori vaccini (a X)

PA = arti posteriori arcati

PD = pastoie deboli

SP = spina sacrale sopraelevata

GL = groppa stretta agli ilei

GH = groppa stretta gli ischi

GS = groppa spiovente

GM = groppa mulattina

MA = mantello atipico

DE = grave depigmentazione di una mucosa

TN = temperamento nervoso

DZ = dati zoometrici insufficienti

Gli animali monorchidi, criptorchidi o con dati zoometrici insufficienti avranno un punteggio inferiore a 75 (non iscrivibili nei registri).

3f Tipo ed Armonia
valutaz morfologiche

 

 

In questa sezione l'Esperto riporterà il giudizio sull'Armonia e sulla Tipicità del soggetto in esame tramite un valore numerico compreso tra 70 e 99.

I valori massimi > 90 sono attribuiti ad animali eccezionali nell'espressione di tutti i caratteri (dimensioni, appiombi, conformazione, finezza e caratteri di razza in generale).

I valori al di sotto di 80 punti sono attribuiti ad animali che non esprimono i caratteri tipici della razza, con conformazione da carne pessima, taglie minime e con gravi difetti di appiombo.