Home Norme e regolamenti Delibere CTC

Delibere CTC

RACCOLTA DELLE DELIBERE DELLA COMMISSIONE TECNICA CENTRALE ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALLEVATORI BOVINI DI RAZZA PIEMONTESE


DELIBERA CTC 26/16: Attendibilità Indici Genetici

DELIBERA CTC 25/16: Revisione peso caratteri nell'Indice Allevamento

DELIBERA CTC 24/16: Madri di Toro

DELIBERE CTC 23/14: Genotipizzazioni torelli in prova di performance

DELIBERE CTC 22/14: Inserimento docilità negli indici di selezione

DELIBERE CTC 21/14: Valutazione genetica docilità

DELIBERE CTC 20/13: Scheda per le Valutazioni Morfologiche

DELIBERE CTC 19/12: Indici genetici caratteri Performance Test

DELIBERE CTC 18/12: Revisione peso caratteri negli Indici di selezione Carne ed Allevamento

DELIBERE CTC 17/12: Base genetica indici facilità di nascita e di parto

DELIBERE CTC 16/09: Modifiche nelle modalità di calcolo degli indici genetici per la facilità di nascita e la facilità di parto.

DELIBERE CTC 15/09: Registrazione degli eventi antecedenti la data di 1° controllo nelle aziende neoscritte.

DELIBERE CTC 14/09: Parametri biologici minimi.

DELIBERE CTC 13/08: Schede per le valutazioni morfologiche.

DELIBERE CTC 12/08: Indice genetico taglia.

DELIBERE CTC 11/08: Modifica modello per il calcolo dell'indice genetico accrescimento.

DELIBERE CTC 10/08: Requisiti dei candidati per la prova di performance in Centro Genetico.

DELIBERE CTC 9/08: Requisiti delle madri di toro.

DELIBERE CTC 8/08: Iscrizione di nuovi allevamenti, procedure operative.

DELIBERE CTC 7/08: Limiti biologici per registrazione degli eventi riproduttivi.

DELIBERE CTC 6/07: Criteri per l'attribuzione del Trofeo Amedeo Damiano.

DELIBERE CTC 5/07: Modifiche al disciplinare per le mostre di bovini iscritti al Libro Genealogico.

DELIBERE CTC 4/07: Compendio riassuntivo dei Dati di campo necessari alla Selezione.

DELIBERE CTC 3/06: Norme Operative del Libro Genealogico.

DELIBERE CTC 2/06: Modifica Indici di Selezione per le bovine e i torelli di monta naturale.

DELIBERE CTC 1/06: Indici Genetici Caratteri Morfologici.


DELIBERA CTC 26/16 (13/12/2016): Attendibilità Indici Genetici

Si delibera di pubblicare l'attendibilità degli indici genetici relativi a Muscolosità, Accrescimento, Facilità di nascita e degli Indici di selezione Carne ed Allevamento. Per la valutazione genetica e la pubblicazione dei tori in uscita dalle prove di progenie viene richiesta un'attendibilità minima di 0.67 per l'Indice di Facilità di nascita.


DELIBERA CTC 25/16 (13/12/2016): Revisione peso caratteri nell'Indice Allevamento

Si delibera di modificare i pesi relativi dei caratteri all'interno dell'Indice Allevamento adottando i seguenti pesi percentuali:



Indice Allevamento Tori

Indice Allevamento Vacche

Accrescimento

20

14

Muscolosità

25

18

Facilità di nascita

18

18

Facilità di parto primipare

18

19

Facilità di parto pluripare

12

13

Docilità

5

-

Arti Anteriori PT

1

1

Arti Posteriori PT

1

1

Taglia VM


6

Muscolosità VM


8

Arti Anteriori VM


1

Arti Posteriori VM


1

* PT = da rilievi in Centro genetico, VM = da rilievi in popolazione attraverso Valutazione Morfologica


 DELIBERA CTC 24/16 (13/12/2016):  Madri di Toro

Si delibera di fissare le soglie minime per l'attribuzione della qualifica di Madre di Toro rispettivamente a 111 per l'Indice Allevamento ed a 113 per l'Indice Carne.

I requisti per l'attribuzione della qualifica di Madre di Toro sono:

- Pedigree noto sino ai nonni

- Figlie e nipoti di tori abilitati alla FA

- Assenza di difetti alla nascita

- Indice Allevamento almeno pari a 111 oppure Indice Carne almeno pari a 113

- Livello di imparentamento medio con il gruppo dei Padri di Toro inferiore al 4%


DELIBERE CTC 23/14 (17/12/2014)

Genotipizzazioni torelli in prova di performance

Si delibera di genotipizzare, con il Chip Illumina BovineLD, i torelli in prova di performance nel Centro Genetico, a partire dal turno di Febbraio 2015.


DELIBERE CTC 22/14 (17/12/2014)

Inserimento docilità negli indici di selezione

Si delibera di inserire la docilità tra i caratteri all'interno dell'Indice Carne ed Allevamento dei tori con un peso del 5%. I nuovi pesi percentuali dei caratteri nei due indici di selezione risultano pertanto:


Indice carne

Tori

Indice Allevamento

Tori

Accrescimento2020
Muscolosità2525
Facilità nascita3614
Facilità di parto primipare721
Facilità di parto pluripare513
Docilità55
Arti Anteriori11
Arti Posteriori11


DELIBERE CTC 21/14  (17/12/2014)

Valutazione genetica docilità

Si delibera di utilizzare le valutazioni del temperamento effettuate sui torelli in prova di performance all'età di 12 mesi per il calcolo di un indice genetico sulla docilità. L'indice docilità è calcolato con un modello statistico che include i seguenti fattori:

Turno di contemporanei in prova

Ordine di parto della madre

Età alla valutazione

Gestione del vitello

Classe di dimensione aziendale.

L'indice è espresso in scala standardizzata con media 100 e deviazione standard 10. La base genetica di riferimento è di tipo mobile ed è costituita dai torelli sottoposti a prova di performance nel Centro Genetico e valutati per il temperamento a 12 mesi.


DELIBERE CTC 20/13  (10/12/2013)

Scheda per le Valutazioni Morfologiche

Si delibera di adottare

Per i riproduttori (vacche e tori) del Libro Genealogico la seguente Scheda di Valutazione.
Rilievi lineari:

Taglia codici da 70 a 99
Arti Anteriori (rotazione pastorale) codice da 1 a 9
Arti Posteriori (angolo garretto) codici da 1 a 9
Muscolosità codici da 1 a 9
Scheletro (finezza) codici da 1 a 9
Punteggio  (Tipo ed Armonia) codici da 70 a 99

Annotazioni:
CR = chiaramente non di razza Piemontese (meticcio o altra razza)
NP = non presente in allevamento o non identificabile (manca matricola)
BF = brachignatismo (animale Bifo)
TL = testa lunga e stretta
MO = monorchidismo o criptorchidismo
LD = linea dorsale avallata
CI = cinghiatura
AD = arti anteriori divaricati
PD = pastoie deboli
PX = arti posteriori vaccini (a X)
SP = spina sacrale sopraelevata
GL = groppa stretta agli ilei
GH = groppa stretta gli ischi
GS = groppa spiovente
GM = groppa mulattina
MA = mantello atipico
DE = grave depigmentazione di una mucosa
TN = temperamento nervoso
Gli animali monorchidi o criptorchidi avranno un punteggio inferiore a 75 (non iscrivibili nei registri).

Per le MANZE e GIOVENCHE non iscritte nei Registri Genealogici (dai 16 mesi)
si effettuerà solamente una valutazione che prevede la verifica della rispondenza allo Standard di Razza e la presenza dei minimi produttivi richiesti dalle Norme Tecniche con attribuzione di una qualifica provvisoria con il seguente schema:
Insufficiente (<75 p.ti)
Sufficiente (75 - 80 p.ti)
Buono (80 - 85 p.ti)
Molto Buono (85 - 90 p.ti)
Ottimo (oltre 90 punti)

Per i TORI del Centro Genetico (al termine del Performance Test)
sono mantenuti inalterati gli attuali rilievi morfologici, mentre sono aggiornate le eventuali annotazioni:
BF = brachignatismo (animale Bifo)
TL = testa lunga e stretta
MO = monorchidismo o criptorchidismo
LD = linea dorsale avallata
CI = cinghiatura
AD = arti anteriori divaricati
PD = pastoie deboli
AR = arcatura o rampinismo arti anteriori
PX = arti posteriori vaccini (a X)
PA = arti posteriori arcati
SP = spina sacrale sopraelevata
GL = groppa stretta agli ilei
GH = groppa stretta gli ischi
GS = groppa spiovente
GM = groppa mulattina
MA = mantello atipico
DE = grave depigmentazione di una mucosa
TN = temperamento nervoso
Gli animali monorchidi o criptorchidi avranno un punteggio inferiore a 75 (non iscrivibili nei registri)


DELIBERE CTC 19/12  (27/11/2012)

Indici genetici caratteri Performance Test

“Si delibera di elaborare gli indici genetici per tutti i caratteri misurati durante la prova di performance ossia accrescimento, taglia e misure somatiche, muscolosità ed arti, utilizzando un modello multicarattere.”


DELIBERE CTC 18/12  (27/11/2012)

Revisione peso caratteri negli Indici di selezione Carne ed Allevamento

Si adottano i seguenti pesi percentuali per i singoli caratteri all'interno dell'Indice Carne ed Allevamento:


Indice Carne Tori Indice Allevamento Tori Indice Carne Vacche Indice Allevamento Vacche
Accrescimento 20 20 14 14
Muscolosità 26 26 18 18
Facilità di nascita 38 14 38 14
Facilità di parto primipare 8 22 8 22
Facilità di parto pluripare 4 14 4 14
Arti anteriori PT 2 2 1 1
Arti posteriori PT 2 2 1 1
Taglia VM 6 6
Muscolosità VM 8 8
Arti anteriori VM 1 1
Arti posteriori VM 1 1

* PT = da rilievi in Centro genetico, VM = da rilievi in popolazione attraverso Valutazione Morfologica

Gli indici Carne ed Allevamento sono espressi rispetto ad una base mobile, costituita dalle bovine con record di nascita e/o parto nate tra 3 e 12 anni prima dell'anno in corso. L'aggiornamento della base genetica avverrà annualmente.


DELIBERE CTC 17/12  (27/11/2012)

Base genetica indici facilità di nascita e di parto

Si adotta una base genetica mobile, costituita dalle bovine con record di nascita e/o parto nate tra 3 e 12 anni prima dell'anno in corso. L'aggiornamento della base genetica avverrà annualmente.


DELIBERE CTC 16/09  (17/11/2009)

Modifiche nelle modalità di calcolo degli indici genetici per la facilità di nascita e la facilità di parto

“Si delibera di elaborare congiuntamente i dati di parto relativi alle bovine primipare e pluripare utilizzando un modello statistico multivariato. Per la valutazione genetica dei tori in uscita dalle prove di progenie viene richiesto un numero minimo di 90 figli nati da bovine pluripare e/o primipare.”


DELIBERE CTC 15/09  (17/11/2009)

Registrazione degli eventi antecedenti la data di 1° controllo nelle aziende neoiscritte

“Non possono essere registrati eventi antecedenti la data del 1° controllo; tuttavia il pedigree è registrabile previa verifica di parentela; la madre e la data di nascita sono registrabili da passaporto.” (Previa verifica dei caratteri morfologici come previsto dai Regolamenti L.G.).


 DELIBERE CTC 14/09  (17/11/2009)
Parametri biologici minimi

“ Sono fissati i seguenti parametri minimi per l'accettazione dei dati rilevati in occasione dei cc.ff.:
età minima 1° salto 300gg
età minima 1° parto 520gg
interparto minimo 270gg

In caso di dato difforme è facoltà dell'allevatore richiedere la verifica di parentela con costo a carico Anaborapi in caso di conferma e costo a carico dell'allevatore in caso di esito negativo.”


DELIBERE CTC 13/08 (28/11/2008)

Schede per le valutazioni morfologiche

Si delibera di adottare:

Per i riproduttori (vacche e tori) del Libro Genealogico la seguente Scheda di Valutazione
Rilievi lineari:

Stato di nutrizione (BCS) codici da 1 a 9
Altezza al garrese cm
Arti Anteriori (rotazione pastorale) codice da 1 a 9
Arti Posteriori (angolo garretto) codici da 1 a 9
Garrese (muscolosità) codici da 1 a 9
Lombo (muscolosità) codici da 1 a 9
Coscia (muscolosità) codici da 1 a 9
Scheletro (finezza) codici da 1 a 9
Mantello (pigmentazione) codici da 1 a 5
Taglia codici da 70 a 99
Punteggio  (Tipo ed Armonia) codici da 70 a 99

Annotazioni:
CR = chiaramente non di razza Piemontese (meticcio o altra razza)
NP = non presente in allevamento o non identificabile (manca matricola)
BF = brachignatismo (animale Bifo)
PR = prognatismo (mandibola prominente)
TH = ticchio linguale
TL = testa lunga e stretta
IM = sviluppo insufficiente della mammella (quarti atrofici)
MO = monorchidismo o criptorchidismo
LD = linea dorsale avallata
CI = cinghiatura
AR = arcatura o rampinismo arti anteriori
PR = arrembatura arti posteriori
PX = arti posteriori vaccini (a X)
PA = arti posteriori arcati
SP = spina sacrale sopraelevata
GL = groppa stretta agli ilei
GH = groppa stretta gli ischi
GS = groppa spiovente
TC = taglio cesareo
MA = mantello atipico
DE = grave depigmentazione di una mucosa
TN = temperamento nervoso
DZ = dati zoometrici insufficienti
Gli animali monorchidi, criptorchidi o con dati zoometrici insufficienti avranno un punteggio inferiore a 75 (non iscrivibili nei registri).

Per le MANZE e GIOVENCHE non iscritte nei Registri Genealogici
si effettuerà solamente una valutazione che prevede la verifica della rispondenza allo Standard di Razza e la presenza dei minimi produttivi richiesti dalle Norme Tecniche con attribuzione di una qualifica provvisoria con il seguente schema:

Insufficiente (<75 p.ti)
Sufficiente (75 – 80 p.ti)
Buono (80 – 85 p.ti)
Molto Buono (85 – 90 p.ti)
Ottimo (oltre 90 punti)

Per i TORI del Centro Genetico (al termine del Performance Test)
si adotta la seguente Scheda di Valutazione:

Rilievi lineari:

Stato di nutrizione (BCS) codici da 1 a 9
Altezza al garrese cm
Arti Anteriori (rotazione pastorale) codice da 1 a 9
Arti Posteriori (angolo garretto) codici da 1 a 9
Garrese (muscolosità) codici da 1 a 9
Spalle (muscolosità) codici da 1 a 9
Larghezza lombi codici da 1 a 9
Spessore lombi codici da 1 a 9
Coscia (muscolosità) codici da 1 a 9
Natica (profilo) codici da 1 a 9
Scheletro (finezza) codici da 1 a 9
Mantello (pigmentazione) codici da 1 a 5
Taglia codici da 70 a 99
Punteggio  (Tipo ed Armonia) codici da 70 a 99

Annotazioni:
BF = brachignatismo (animale Bifo)
PR = prognatismo (mandibola prominente)
TH = ticchio linguale
TL = testa lunga e stretta
MO = monorchidismo o criptorchidismo
LD = linea dorsale avallata
CI = cinghiatura
AR = arcatura o rampinismo arti anteriori
PR = arrembatura arti posteriori
PX = arti posteriori vaccini (a X)
PA = arti posteriori arcati
SP = spina sacrale sopraelevata
GL = groppa stretta agli ilei
GH = groppa stretta gli ischi
GS = groppa spiovente
MA = mantello atipico
DE = grave depigmentazione di una mucosa
TN = temperamento nervoso
DZ = dati zoometrici insufficienti
Gli animali monorchidi, criptorchidi o con dati zoometrici insufficienti avranno un punteggio inferiore a 75 (non iscrivibili nei registri)

Per i VITELLONI destinati al MACELLO valutati ai fini del riconoscimento dei caratteri Piemontesi si adotta la seguente Scheda sintetica

- mantello (X se positivo e NO se negativo)
- mucose esterne “
- nappa coda e orlo orecchie “
- corna e unghie “
- conformazione e finezza “
- CONFORME SI / NO

la conformità del soggetto è subordinata alla positività di tutte le caratteristiche prese in esame.


DELIBERE CTC 12/08 (28/11/2008)

Indice genetico taglia

“Si delibera di utilizzare le misure dell'altezza al garrese, della lunghezza tronco, della circonferenza toracica, nonché il punteggio della taglia rilevato con la valutazione morfologica sui torelli in prova di performance, per il calcolo dei relativi indici genetici.
Gli indici genetici sono calcolati, congiuntamente all'accrescimento, con un modello multicarattere che include i seguenti fattori:

- Turno di contemporanei in prova
- Ordine di parto della madre
- Peso all'ingresso al centro genetico.
- Gli indici genetici per i singoli caratteri vengono aggregati per costituire un indice composto di taglia utilizzando le seguenti ponderazioni:
- Altezza al garrese 25%
- Lunghezza tronco 25%
- Circonferenza toracica 25%
- Punteggio taglia 25%
- Gli indici genetici per i singoli caratteri e l'indice composto taglia sono espressi in scala standardizzata con media 100 e deviazione standard 10. La base genetica di riferimento è di tipo mobile ed è costituita dai torelli sottoposti a prova di performance nel Centro Genetico.
- Gli indici vengono pubblicati esclusivamente per i tori abilitati alla FA.”


DELIBERE CTC 11/08 (28/11/2008)
Modifica modello per il calcolo dell'indice genetico accrescimento

“Si delibera che nel modello utilizzato per il calcolo dell'indice genetico accrescimento siano considerati i seguenti fattori:

Turno di contemporanei in prova

Ordine di parto della madre

Peso all'ingresso al centro genetico.”

DELIBERE CTC 10/08 (28/11/2008)

Requisiti dei candidati per la prova di performance in Centro Genetico

“Si delibera che i vitelli da avviare alla prova di performance in Centro Genetico debbano essere in possesso dei seguenti requisiti:

- Pedigree noto sino ai nonni
- Figli di tori abilitati alla FA
- Assenza di difetti alla nascita
- Indice Carne o Allevamento superiore a 112
- Livello di imparentamento medio della madre con il gruppo dei padri di toro inferiore al 6%
- Coefficiente di consanguineità inferiore al 4%.
- Sono previste deroghe per vitelli provenienti da linee di sangue poco rappresentate o di particolare interesse per singoli caratteri.”


DELIBERE CTC 9/08 (28/11/2008)

Requisiti delle madri di toro

“Si delibera che le madri di toro da utilizzare per gli accoppiamenti programmati debbano essere in possesso dei seguenti requisti:
- Pedigree noto sino ai nonni
- Figlie di tori abilitati alla FA
- Assenza di difetti alla nascita
- Indice Carne o Allevamento superiore a 108
- Livello di imparentamento medio con il gruppo dei padri di toro inferiore al 4%


DELIBERE CTC 8/08 (28/11/2008)

Iscrizione di nuovi allevamenti, procedure operative

“Si delibera l'adozione dei seguenti comportamenti per le aziende di nuova iscrizione al Libro Genealogico:

- caricamento in archivio del bestiame presente in allevamento ad opera del controllore dell'A.P.A.

- visita di un esperto di razza dell'ANABORAPI, che valuta, per ogni animale, la rispondenza allo standard di razza e la presenza dei minimi produttivi richiesti dalle Norme Tecniche

- caricamento della madre di un soggetto come risulta dal passaporto, a condizione che questa risulti iscritta ad un Registro Genealogico della Razza Bovina Piemontese.

- caricamento del pedigree paterno a condizione che il padre proposto risulti iscritto al Registro Tori della Razza Bovina Piemontese, previa verifica di parentela, il cui costo è a carico del richiedente.

- rilievo degli eventi riproduttivi (fecondazioni, parti, immatricolazione di nuovi vitelli) a partire dalla data del primo controllo in allevamento.”


DELIBERE CTC 7/08 (28/11/2008)

Limiti biologici per registrazione degli eventi riproduttivi

“Si deliberano i seguenti limiti minimi di accettabilità per gli eventi riproduttivi:

- età minima alla 1ª fecondazione: 10 mesi (300 giorni)

- età minima al 1° parto: 18 mesi (540 giorni)

- interparto minimo: 290 giorni

Eventuali situazioni anomale vengono contestate all'allevatore, al quale si richiede di effettuare tutte le verifiche necessarie, al fine di individuare gli errori che hanno determinato l'anomalia e, se possibile, correggerli. In casi eccezionali è facoltà dell'allevatore richiedere la verifica di parentela (il cui costo è a suo carico) ed il successivo consolidamento del dato, che verrà in ogni caso annotato come caso anomalo.”


DELIBERE CTC 6/07 (26/09/2007)

CRITERI PER L’ATTRIBUZIONE DEL TROFEO AMEDEO DAMIANO

Si delibera di utilizzare i seguenti parametri per attribuire il Trofeo Amedeo Damiano:

- per ogni soggetto valutato punti  1
- per ogni quinto classificato in ciascuna categoria punti  2
- per ogni quarto classificato in ciascuna categoria punti  3
- per ogni terzo classificato in ciascuna categoria punti  4
- per ogni riserva di categoria punti  6
- per ogni campione di categoria punti  8
- per ogni riserva assoluta punti  10
- per ogni campione assoluto punti  12









Per l'assegnazione del trofeo si procede alla somma dei quattro migliori punteggi assoluti conseguiti dai soggetti presentati rispettivamente nelle quattro sezioni, torelli, tori, manze e vacche. L'assenza di un soggetto in una sezione determina, per quella sezione, punteggio uguale a zero.
Il trofeo riporterà la dizione "Trofeo Amedeo Damiano".
Per l'assegnazione decide inappellabilmente la Segreteria di Mostra, che in caso di parità assegnerà il Trofeo all’allevatore che avrà il maggior numero di Campioni Assoluti; in caso di ulteriore parità si assegnerà il trofeo all’allevatore col maggior numero di animali presentati.


DELIBERE CTC 5/07 (26/09/2007)

Modifiche al disciplinare per le Mostre di Bovini Iscritti al Libro Genealogico Nazionale

Si delibera di sostituire gli articoli 6,8,9,10,12 delle Norme Tecniche: “Disciplinare per le mostre di bovini iscritti al Libro genealogico nazionale” con i seguenti nuovi articoli:

ART. 6


I soggetti iscritti alla Mostra, in possesso dei requisiti previsti al successivo articolo 11, vengono suddivisi nelle seguenti sezioni e categorie:

Sezione prima - Torelli
1ª Categoria :Torelli da 8 a 11 mesi
2ª Categoria :Torelli da 11 a 14 mesi
3ª Categoria :Torelli da 14 a 18 mesi

Sezione seconda - Tori
4ª Categoria :Tori da 18 a 24 mesi
5ª Categoria :Tori da 24 a 36 mesi
6ª Categoria :Tori di oltre 36 mesi

Sezione terza - Manze
7ª Categoria : Manze da 8 a 11 mesi
8ª Categoria : Manze da 11 a 14 mesi
9ª Categoria : Manze da 14 a 18 mesi
10ª Categoria: Manze da 18 a 24 mesi
11ª Categoria :Manze da 24 a 30 mesi

Sezione quarta - Vacche
12ª Categoria :Vacche fino a 4 anni
13ª Categoria :Vacche da 4 a 6 anni
14ª Categoria :Vacche da 6 a 10 anni
15ª Categoria :Vacche di oltre 10 anni

Le manze non devono avere avuto un evento classificato come parto e quelle della 10ª categoria devono essere state inseminate. Per concorrere nella sezione Vacche è richiesto almeno un evento classificato come parto.
Qualora per una singola categoria siano presenti oltre 30 soggetti è facoltà della segreteria di mostra procedere alla divisione in un gruppo di Junior ed un gruppo di Senior. I due gruppi saranno valutati come una singola categoria e quindi si sceglierà al loro interno un campione e la riserva che parteciperanno alla finale per il titolo assoluto.
Viceversa se una categoria ha un numero di soggetti presenti uguale od inferiore a due, i concorrenti saranno fatti sfilare con i soggetti della categoria a loro più vicina, mantenendo inalterate le classifiche.

ART. 8

Sono ammessi alla valutazione ufficiale di Mostra solo i bovini iscritti al Libro Genealogico.
Il numero massimo di capi presentabili in Mostra da ciascun allevatore é di 20, con un massimo di 5 capi per ciascuna Categoria.

ART. 9

I torelli ed i tori dovranno essere iscritti al Registro Genealogico Tori, le manze nel Registro Genealogico Giovane Bestiame, mentre le vacche dovranno appartenere al Registro Genealogico Vacche o al Registro Genealogico Supplementare Vacche. In ogni caso le vacche dovranno possedere almeno una generazione di ascendenti conosciuta.

ART. 10


La valutazione dei soggetti è affidata ad un Giudice Unico designato dall'Ufficio Centrale del Libro Genealogico scelto, di norma, tra gli Esperti di Razza. Parimenti viene designato un Giudice TUTOR, con il compito di sostenere l’operato dei giudici ufficiali o di sostituire gli stessi in caso di loro assenza.
L'Ufficio Centrale del Libro Genealogico nomina, scegliendolo tra gli Esperti di Razza o i Tirocinanti, uno o più assistenti del Giudice con funzione di Segretario di ring.
È ammessa la designazione di più Giudici, qualora il numero dei capi lo richieda, fermo restando che una Categoria deve essere giudicata da un solo Giudice.

ART. 12


L’Ufficio Centrale del Libro Genealogico, su parere conforme della Commissione Tecnica Centrale del Libro Genealogico, potrà istituire concorsi o premi speciali. Gli Uffici Provinciali potranno a loro volta istituire concorsi o premi speciali nell’ambito delle Mostre Provinciali o Interprovinciali.
Viene istituito un concorso denominato “Vacca Nutrice”. Nella categoria sono iscritti la madre con il proprio vitello: la vacca non avrà alcuna limitazione di età o di carriera, mentre il vitello, maschio o femmina, dovrà avere un’età compresa fra i due e cinque mesi. La sfilata avverrà in contemporanea (il vitello seguirà la madre accompagnato da un secondo portatore) ed il giudizio sarà complessivo, cioè riguarderà sia la madre che il vitello


DELIBERE CTC 4/07 (26/09/2007)

Libro Genealogico Razza Bovina Piemontese
Compendio Riassuntivo dei dati di campo necessari alla Selezione

Rilievo Effettuato da Utilizzo selettivo Utilizzo gestionale
Codice parto sempre X
Peso nascita sempre X
Presenza difetti sempre X
Conformazione nascita sempre X
Lunghezza nascita 1993 X
Vitalità nascita sempre futuro
Lunghezza gravidanza sempre futuro X
Interparto sempre allo studio X
Frazioni interparto sempre allo studio X
N° inseminazioni/gravidanza sempre allo studio X
Eliminazioni bovine sempre futuro X
Data parto sempre X
Sesso vitello sempre X
Numero ordine del parto sempre X
Presentazione vitello 1989 X
Tipo nascita sempre X
Età al parto sempre X
BCS futuro allo studio allo studio
Temperamento futuro futuro



DELIBERE CTC 3/06 (18/10/2006)

Norme Operative del Libro Genealogico

Si delibera che la registrazione degli eventi dei capi iscritti al Libro Genealogico, in particolare fecondazioni, parti e iscrizione dei vitelli al Libro Genealogico, deve avere luogo entro due mesi dalla data dell’evento stesso e/o comunque entro il 2° controllo utile successivo alla data dell’evento. Non sono ammesse deroghe salvo casi eccezionali documentati e comunque non oltre 6 mesi dalla data dell’evento.

I pedigree paterni saranno accettati unicamente in presenza di una fecondazione o di un gruppo di monta. Nei casi di inadempienza il pedigree paterno del vitello sarà accettato solo a seguito di verifica tramite Dna.

Nel caso di toro imbrancato in mandria si richiede la definizione del gruppo di bovine e le date di ingresso e uscita del toro.

La delibera è operativa dall’1/3/2007 per le fecondazioni, dall’1/1/2008 per i parti e l’iscrizione dei vitelli al Libro Genealogico.


DELIBERE CTC 2/06 (18/10/2006)

Modifica Indici di Selezione per le Bovine e i Torelli di Monta Naturale

Si delibera di introdurre gli indici genetici morfologici negli indici carne e allevamento delle bovine e dei torelli di monta naturale, attribuendo i seguenti pesi relativi:

Carattere Indice Carne Indice Allevamento
Accrescimento (c.g.) 10% 10%
Muscolosità (c.g.) 14% 14%
Arti anteriori (c.g.) 2% 2%
Arti posteriori (c.g.) 2% 2%
Facilità nascita 40% 20%
Facilità parto 20% 40%
Taglia (i.m.) 4% 4%
Muscolosità (i.m.) 6% 6%
Arti anteriori (i.m.) 1% <1%
Arti posteriori (i.m.) 1% 1%

c.g. = indice genetico derivato dalla prova di performance in Centro Genetico

i.m. = indice genetico morfologici derivati dalle valutazioni in campo sulle bovine


DELIBERE CTC 1/06 (18/10/2006)

Indici Genetici Caratteri Morfologici

Si delibera di utilizzare le valutazioni morfologiche in campo sulle bovine per il calcolo degli indici genetici relativi a:

1 taglia

2 muscolosità (derivante dall’aggregazione dei seguenti indici: garrese, spalle, larghezza e spessore lombi, muscolosità coscia, profilo natica e finezza scheletro)

3 arti anteriori e posteriori

Il modello di analisi include i seguenti fattori:

1 allevamento-anno (include effetto valutatore)

2 giorni dal parto (8 classi di 50 gg)

3 età al parto (3 classi semestrali)

4 animale

Gli indici genetici sono espressi in scala standardizzata con media 100 e deviazione standard 5. Non si adotta una base genetica di riferimento. Per gli animali non ancora valutati si utilizza l’indice pedigree. Gli indici sono calcolati con periodicità mensile nel periodo della campagna di punteggiatura.