Home I nostri servizi Tabella di consanguineità

Tabella di consanguineità

La Tabella di Consanguineità è un comodo strumento che permette di verificare il livello di imparentamento tra le proprie vacche e uno o più tori scelti dall'allevatore.

Ecco un facsimile della scheda:

Tabella di Consanguineità

La consanguineità è la percentuale di geni uguali ereditati dai due genitori; si tratta in sostanza dei geni omozigoti, ereditati in due copie.

Il programma che crea il Tabulato tiene conto di tutto il pedigree conosciuto degli animali coinvolti e propone il risultato dell'ipotetico vitello derivato dall'accoppiamento tra una vacca ed un toro come numero arrotondato all'intero. I valori dal 3% in su sono evidenziati con un fondino colorato arancio in quanto sono accoppiamenti sconsigliabili. L'eccesso di consanguineità, infatti, è negativo dal punto di vista gestionale, si traduce in un aumento della mortalità fetale e neonatale, una maggior incidenza di difetti genetici, un minor vigore del neonato. Una consanguineità del 3% è quella che si ottiene quando si accoppiano una vacca ed un toro con un nonno in comune.

La consanguineità media della Razza Piemontese è inferiore all'1,5%.

La Tabella di Consanguineità può essere richiesta è riservata agli allevatori iscritti al Libro Genealogico, in quanto richiede la conoscenza dei pedigree degli animali. Può essere richiesta alla propria Associazione Provinciale Allevatori (A.P.A.) oppure all'Anaborapi. Per chi dispone di una connessione internet può essere prodotto autonomamente sottoscrivendo l'abbonamento ai Servizi Internet per gli Allevatori che l'Anaborapi mette a disposizione dei propri soci.